Ddl tagli a carabinieri e polizia via i buoni pasto agli statali

15 ottobre 2011 06:400 commentiDi:

Via al nuovo ddl sul Rendiconto generale dello Stato e al ddl Stabilità, che ha preso il posto della Finanziaria con la riforma del bilancio.

Nel pacchetto dei tagli ci sono 60 milioni in meno che colpiranno l’arma dei carabinieri a la polizia per 60 milioni di euro nel biennio 2012-2013.

Nella bozza del ddl stabilità è previsto di razionalizzare e riorganizzare la spesa, anche attraverso il più razionale impiego delle risorse umane, logistiche, tecnologiche e dei mezzi delle forze di polizia nell’espletamento dei compiti di ordine di sicurezza pubblica, è disposta, fermo restando il conseguimento degli obiettivi di sicurezza pubblica nell’ambito delle risorse disponibili, la riduzione dello stanziamento previsto nello stato di previsione del ministero dell’interno, missione ordine pubblico e sicurezza” di 10 milioni di euro per il 2012 e di 50 milioni di euro a partire dal 2013 ”nella misura del 50% per la Polizia e del 50% per i carabinieri”.

Taglio di 2 milioni per il vitto della Guardia di Finanza e carabinieri.

Via i buoni pasto agli impiegati della pubblica amministrazione. I buoni pasto verranno erogati solo agli statali che lavorano 8 ore, ”Al personale, anche con carica dirigenziale delle amministrazioni pubbliche non possono essere corrisposti buoni pasto nei giorni in cui la prestazione lavorativa effettiva, confermata attraverso i sistemi automatici di rilevazione, sia minore alle otto ore”. La disposizione non si applica al personale che appartiene al comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.

 

Ultimo aggiornamento 15 ottobre 2011 ore 08,40

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta