Debito pubblico italiano in calo ad agosto 2012

15 ottobre 2012 16:160 commenti

Il supplemento al Bollettino statistico della Banca d’Italia dedicato alla finanza pubblica ha evidenziato un leggero calo del debito pubblico italiano ad agosto 2012 a 1.975,631 miliardi di euro dai 1.977,494 di luglio. La notizia però non è proprio del tutto positiva. Il calo di agosto, infatti, precisano gli esperti, è da ricondurre principalmente ad una revisione al rialzo dei conti dei mesi precedenti,  a seguito della quale lo stock di debito è aumentato in tutti i mesi tranne che nell’ultimo disponibile, dove si registra un calo rispetto al mese precedente.


La Banca d’Italia ha spiegato che attraverso tale supplemento al Bollettino statistico vengono pubblicati i dati sul fabbisogno e sul debito delle amministrazioni pubbliche rivisti in occasione della notifica alla commissione europea dello scorso 1° ottobre 2012 nell’ambito della procedura per i disavanzi eccessivi. Le revisioni apportate tengono conto degli aggiornamenti delle fonti, dei nuovi criteri di elaborazione delle statistiche sul debito pubblico e della decisione dell’Eurostat del 31 luglio 2012 di includere tra i prestiti anche le passività commerciali delle amministrazioni pubbliche cedute a intermediari finanziari con clausola pro soluto.

Per quanto riguarda invece le entrate tributarie, nel corso dei primi otto mesi del 2012 si sono attestate a 257,121 miliardi di euro, in crescita del 2,8% rispetto al corrispondente periodo del 2011. Se si considera solo il mese di agosto, invece, le entrate tributarie sono risultate pari a 35,310 miliardi di euro, in calo dell’1,7% rispetto ai 35,949 miliardi di euro di agosto 2011.






Tags:

Lascia una risposta