Delega fiscale – Presto la fatturazione elettronica per il recupero dell’IVA

21 giugno 2014 17:050 commentiDi:

500_commercialista-conti-bilanci

In alcuni post pubblicati in precedenza abbiamo visto quali sono le possibili misure che il governo ha intenzione di prendere per risolvere il problema dell’evasione fiscale in Italia, che incide in maniera molto negativa soprattutto nei confronti di alcuni importanti gettiti che dovrebbero provenire dai contribuenti, come quello dell’IVA, dell’Irpef e dell’Irap. 

Per questo motivo all’interno della Delega Fiscale il governo ha previsto di prendere alcune misure volte a instaurare comportamenti anti – evasione, che dovranno essere presto messi nero su bianco attraverso la pubblicazione di una serie di decreti attuativi, previsti per il 30 di giugno.

Come funziona lo scontrino elettronico

Tra le misure allo studio del governo vi sono infatti l’introduzione dello scontrino elettronico o telematico, l’obbligatorietà del POS per la maggior parte degli esercenti e dei commercianti e l’introduzione della fatturazione elettronica.


> Pos obbligatorio per artigiani e commercianti

Iva e Irap rappresentano in Italia, secondo la Corte dei Conti, un quinto delle imposte dovute. Di questo gettito, però, ogni anno, circa 50 miliardi di euro svaniscono a causa dell’evasione fiscale, ovvero nel computo di una Iva inferiore, che a sua volta va a modificare anche le entrate di Irpef e Irap.

Per risolvere questo problema l’idea del governo è quindi quella di introdurre l’obbligo della fatturazione elettronica per ogni fattura che viene emessa a livello intermedio tra produttori, grossisti e commercianti al dettaglio, la quale dovrà essere trasmessa all’Agenzia delle Entrate.

Per le categorie per le quali al momento non è prevista l’emissione della fattura, il governo sta studiando l’introduzione di una autofatturazione, la quale è in attesa di ricevere un assenso da parte dell’Unione Europea.

Con queste misure l’IVA quindi funzionerà in modalità di reverse charge non più sulle vendite ma sugli acquisti.

 






Tags:

Lascia una risposta