Dettagli seconda emissione BTP Italia

21 maggio 2012 10:320 commenti

Dopo il successo della prima emissione, che ricordiamo lo scorso marzo permise al Tesoro italiano di raccogliere oltre sette miliardi di euro, tornano i BTP Italia, i titoli di Stato dedicati ai piccoli risparmiatori poiché acquistabili in totale autonomia in sede di asta e senza che sia necessario servirsi dell’intermediazione delle banche, contrariamente a quanto previsto per le aste aventi ad oggetto le altre tipologie di titoli di Stato italiani e nell’ambito della quali, ricordiamo, i risparmiatori non possono accedere direttamente ma devono necessariamente rivolgersi ad una banca, che provvederà quindi ad acquistare i titoli per loro conto.

COME ACQUISTARE BTP E BOT


La seconda emissione dei BTP Italia è fissata per giugno 2012, in particolare nel periodo compreso da lunedì 4 a giovedì 7. Anche in questo caso il collocamento avverrà sulla piattaforma MOT di Borsa Italiana, ne deriva quindi che i risparmiatori potranno acquistare la quantità di titoli desiderata, fermo restando l’importo minimo sottoscrivibile di 1.000 euro, direttamente da casa attraverso l’home banking fornito dalla propria banca, sempre che sia attiva la funzionalità “trading”. In caso contrario è necessario richiederne l’attivazione oppure recarsi presso uno degli sportelli della banca in cui si ha il deposito titoli.

COME INVESTIRE NELLE COMMODITIES

Anche per questa seconda emissione pare non sia previsto un limite massimo di titoli collocabile, ne deriva quindi che verranno soddisfatte tutte le richieste dei risparmiatori. Il rendimento minimo garantito del BTP Italia verrà reso noto nei giorni in prossimità dell’asta, mentre quello definitivo al termine del collocamento. I BTP Italia, ricordiamo, consentono ai risparmiatori di intascare una remunerazione in linea con il costo della vita, in quanto offrono una cedola semestrale indicizzata al tasso dell’inflazione italiana con rivalutazione del capitale investito (per maggiori informazioni leggi “calcolo rendimento BTP Italia“).






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta