Editoria digitale in forte crescita

10 marzo 2013 12:180 commentiDi:

L’economia del mondo è in questo periodo interessata, a quanto sembra, da un particolare trend, che pur non essendo proprio nuovo di zecca, a partire da gennaio 2013, sta pesantemente influenzando gli investimenti e le decisioni aziendali dei grandi gruppi planetari.

Previsioni economiche Italia 2014

E, ad essere interessato da questo trend, è soprattutto il mondo dell’editoria che, sia in America, sia in Europa, punta tutto in questo periodo sul digitale e sulle nuove tecnologie.

Numerosi sono gli esempi che possono confermare questa direzione intrapresa dal business. A partire da gennaio, infatti, la celebre rivista Newsweek è diventata una testata solo digitale, abbandonando per sempre la sua versione cartacea, che l’aveva fatta diventare grande.


Appello di Obama agli Usa

Il colosso americano dell’editoria, poi, la Time Warner, scorpora dal business aziendale e mette in vendita la costola rappresentata dalla Time Inc., che fino ad oggi ha gestito riviste del calibro di Time, Fortune, People e Marie Claire. L’obiettivo strategico è appunto quello di investire maggiormente nella divisione dell’intrattenimento, cui fanno capo le produzioni cinematografiche e quelle televisive, business oggi più promettenti.

Stesso discorso di scissione ha interessato anche la News Corp, il cui numero uno è il magnate Rupert Murdoch, che non troppo tempo fa ha separato, in modo simile, la divisione editoria da quella intrattenimento.






Tags:

Lascia una risposta