Draghi, Germania a rischio

8 novembre 2012 10:340 commentiDi:


Ora rischia pure la Germania. È questa la notizia economica di oggi. La nazione della cancelliera di ferroMerkel, del rigore e dei conti a posto, delle “lacrime e sangue” per avere aiuti europei. La Germania, insomma, inizia ad essere interessata dalla crisi.
Ad esprimersi in questo senso è stato Mario Draghi, e quindi la Banca Centrale Europea (BCE), durante un convegno a Francoforte:

La Germania finora è stata ampiamente al riparo dalle difficoltà che hanno investito altre aree dell’eurozona. Ma gli ultimi dati indicano che questi sviluppi stanno iniziando a interessare anche l’economia tedesca.

La crisi quindi si espande e contagia tutti in Europa. Se si continua su questa scia, se la Germania entra in crisi, molte cose cambieranno in Europa a livello politico ed economico
Il principale motivo di questo coinvolgimento della Germania nel pantano della crisi lo ha spiegato bene Draghi, sempre al convegno sul capitalismo di ieri:

La Germania è un’economia aperta e integrata, per questo motivo non sorprende che un rallentamento nel resto dell’Eurozona produca un impatto anche qui. Gli effetti finanziari in Germania sono lo specchio degli effetti nell’Eurozona. Per questo, è importante anche per la Germania assicurare la stabilità dell’Eurozona, perché ne beneficerà anche lei.

Intanto le preoccupazioni di Draghi riguardano soprattutto il “fiscal cliff”, con gli Stati Uniti che dopo l’effetto-Obama sulle borse, durato molto poco, hanno bisogno di trovare un accordo sul debito pubblico.

Tags:

Lascia una risposta