E’ possibile affittare casa ad una società?

12 giugno 2014 10:190 commentiDi:

piano-casa-in-lombardia-e-veneto

I contratti di locazione più diffusi in Italia sono senza dubbio quelli tra privati, in cui un locatore mette a disposizione la propria casa o il proprio appartamento per le esigenze abitative di terze persone, che figurano sempre come conduttori privati. A fianco a questa possibilità, però, esiste anche quella di affittare il proprio appartamento o la propria casa ad una società o azienda, la quale ha bisogno di un alloggio per i propri dipendenti. 

Sono in genere infatti le grandi società di consulenza e le multinazionali ad affittare abitazioni per le esigenze abitative dei propri dipendenti, manager o funzionari, i quali hanno la necessità di trascorre periodi di tempo ben precisi – ma mai troppo lunghi – in altre città. Tale esigenza si verifica quindi soprattutto nelle grandi città d’Europa e d’Italia, dove è più alto in numero delle grandi aziende. Gli alloggi prescelti hanno in genere una posizione centrale e sono dotati si tutti i servizi.


Affitto in nero – Niente più sconti all’inquilino che denuncia il locatore

Esistono poi anche numerose società immobiliari che svolgono proprio il servizio di mettere a disposizione del business questa tipologia di alloggi, a volte offrendo un prezzo competitivo sul canone o servizi aggiuntivi come quello della pulizia quotidiana o l’autonoleggio. Le società di intermediazione sono inoltre in grado di stipulare contratti di affitto molto flessibili che variano da un numero minimo di tre giorni fino ad un anno. 

Affitto – Come disdire il contratto di locazione commerciale

Il mercato delle locazioni destinate a società e non a privati ha in genere prezzi diversi da quello normale, perché di maggiore pregio sono anche gli alloggi che vengono dati in locazione. I vantaggi di questo mercato consistono quindi nella possibilità di maggiori guadagni per i locatori e di un certo risparmio per le società rispetto alle tariffe alberghiere.






Tags:

Lascia una risposta