Home / economia / Errori 730 precompilato: avviso a casa per più di 200 mila contribuenti

Errori 730 precompilato: avviso a casa per più di 200 mila contribuenti

Tra pochi giorni, nella cassetta delle poste di oltre 200 mila italiani comparirà una busta con sopra impresso il logo dell’Agenzia delle Entrate. Non c’è motivo per spaventarsi: sarà solo un avviso inviato dall’Agenzia che avvertirà i contribuenti caduti in errore durante la compilazione del 730 precompilato. Le anomalie riguardano prevalentemente tutti quei soggetti che hanno percepito più redditi nel corso dell’anno, considerandoli separati e non cumulandoli ai fini Irpef. 

Gli avvisi arriveranno a 220 mila contribuenti circa, su ben 19 milioni di 730 precompilati, tutti soggetti che hanno percepito nel corso dell’anno più redditi da più lavori o pensionati che hanno arrotondato l’assegno della pensione con altri introiti. Non si tratta di veri e propri evasori, nella maggior parte dei casi, ma di chi non ha pagato il dovuto denunciando correttamente le fonti dei redditi.

Cosa fare se vi arriva la lettera a casa? Come ha spiegato Michele Di Branco al Messaggero, “le lettere sono bonarie, poiché nell’ottica di un fisco semplice e amico, c’è ancora tempo per effettuare il ravvedimento operoso entro la fine dell’anno e pagare così sanzioni molto ridotte“.

Di Branco spiega così che chi riceverà la lettera, dovrà “presentare il modello Unico Persone Fisiche entro il 29 dicembre 2015“, avendo come vantaggio “una significativa riduzione delle sanzioni dovute per la tardiva dichiarazione e per gli eventuali versamenti”.

Anni fa gli avvisi sarebbero arrivati 1 anno dopo o comunque ancora molto più tardi rispetto a oggi: con questa lettera di avviso, invece, si vogliono beneficiare tutti quei soggetti che hanno commesso errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi, dando loro la possibilità di risolvere l’anomalia fiscale entro la fine dell’anno in corso, con sanzioni pecuniarie ridotte al minimo.

Loading...