Facebook in borsa entro giugno 2012

13 marzo 2012 10:310 commenti

Da Palo Alto a Wall Street entro giugno. Facebook scalda i motori ed è pronta per l’IPO più attesa dell’anno, forse dai tempi della quotazione in borsa di Google. La società guidata da Mark Zuckerberg, 28 anni da compiere il prossimo 14 maggio, si appresta ad entrare nel gotha della finanza mondiale con numeri al dir poco spettacolari. Forte di un bacino d’utenza di quasi un miliardo di persone, tra l’altro in continua crescita, e di un giro d’affari stimato a 4,3 miliardi di dollari circa nel 2011 (3,8 miliardi derivano dalle entrate pubblicitarie), Facebook ha generato lo scorso anno un utile operativo che si aggira intorno a 1,5 miliardi di dollari.


La società ha 3.200 dipendenti e ad inizio febbraio scorso ha presentato la documentazione necessaria per la quotazione alla SEC, cioè la società di controllo e vigilanza di borsa americana. L’IPO (Initial Public Offering, cioè offerta pubblica iniziale) potrebbe valutare la società tra 75 e 100 miliardi di dollari. L’obiettivo iniziale dovrebbe essere quello di raccogliere tra 5 e 10 miliardi di dollari dall’IPO, che sarà curata da un pool di banche d’affari di grande caratura internazionale: Morgan Stanley (in prima fila), Goldman Sachs, Bank of America/Merrill Lynch e Barclays Capital.

Le stime sul prezzo iniziale vanno dai 35$ ai 45$ per azione. La sensazione è che l’IPO possa essere un successo straordinario, mentre il modello di business andrà valutato più accuratamente nei prossimi mesi. Mark Zuckerberg resterà alla guida della società con il 57% delle azioni con diritto di voto. La sua quota del 28% di azioni ordinarie potrebbe essere subito monetizzata per trasformarlo in uno degli uomini più ricchi del pianeta. Dal 2013 Zuckerberg percepirà solo 1 dollaro (simbolico) di stipendio, sulla falsariga di ciò che aveva fatto in passato Steve Jobs alla Apple.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta