Fiat Industrial si trasferirà all’estero

26 maggio 2013 11:550 commentiDi:

Logo-FIAT-Alcuni giorni fa i vertici del Gruppo Fiat hanno annunciato il trasferimento della sede legale della società New Fiat Industrial dall’ Italia al Regno Unito. Questa decisione non ha mancato però di sollevare numerose polemiche per il sospetto che il trasferimento all’ estero fosse dovuto alla volontà di sottrarre al fisco italiano i dovuti tributi.

> Mancano le forniture e migliaia di dipendenti Fiat restano a casa

Nei giorni scorsi, quindi, una nota diffusa da un portavoce del Lingotto ha tranquillizzato l’ opinione pubblica e il mondo della finanza e dell’ impresa in merito alle motivazioni che hanno spinto il Gruppo Fiat al trasferimento di sede.


Crescono le immatricolazioni in Europa

Fiat ha infatti precisato che nella decisione di trasferire la sede legale di Idustrial all’ estero non c’è alcuna volontà di danneggiare il fisco italiano, ma semplicemente la necessità di attirare nuovi investitori e favorire gli azionisti mettendoli nelle stesse condizioni dei loro competitor. Non per niente la società New Fiat Industrial è in attesa di essere quotata in borsa a Wall Street.

Inoltre, dal punto di vista strettamente fiscale, la situazione di Fiat rimarrà pressoché invariata, dal momento che da molto tempo la società versa in Italia solo il 5% dei suoi tributi, dal momento che il resto è di competenza di aziende del gruppo domiciliate altrove.






Tags:

Lascia una risposta