Home / economia / Fiat, richiamate oltre 15mila autovetture per un difetto: ecco quali

Fiat, richiamate oltre 15mila autovetture per un difetto: ecco quali

L’azienda FIAT ha proceduto al ritiro di oltre 15.000 auto di ben 10 modelli differenti per via di un difetto meccanico. Il ritiro è avvenuto in Brasile ma molto probabilmente il da farsi interesserà anche l’Italia. Il problema sta nel fatto che all’interno delle autovetture ci sarebbe un difetto di fabbrica piuttosto importante che potrebbe causare un problema davvero pericoloso. La macchina potrebbe improvvisamente fermarsi mentre è in moto e circola sulla strada, ovviamente questo rischio può causare incidenti abbastanza gravi.

I modelli interessati al ritiro sono diversi

A partire dalla data odierna 12 marzo 2018, la Fiat propone ai possessori delle proprie auto la possibilità di sostituire la parte meccanica danneggiata senza includere nessun costo al possessore del veicolo Fiat.

I tempi previsti per la sostituzione della parte che dà problemi, in questo caso l’alternatore, è di una durata massima di un’ora. I veicoli interessati sono Fiat Uno, Fiat, Idea, Strada Palio Fire, Siene, Palio Weekend. Per quanto riguarda il nostro Paese, ancora non è avvenuto nessun tipo di richiamo, comunque l’azienda evidenzia che qualora la propria autovettura dovesse avere questo tipo di problema, il proprietario del veicolo potrebbe capirlo tramite l’accensione di una spia che si trova all’interno del cruscotto della #batteria.

La Fiat propone nuove autovetture

Il grande colosso Fiat, proprio nell’attuale anno 2018/2019, presenterà dei nuovi modelli molto più efficienti rispetto ai precedenti, da un design particolare alquanto di tendenza. La nuova Fiat Punto anziché essere fabbricata in uno stabilimento di Pomigliano sarà assemblata a Kragujevac, un’altra auto di produzione sarà il mini Suv, questo sarà invece prodotto nello stabilimento di Pomigliano.

Diverse ipotesi girano sul Web e parlano infatti dell’arrivo di altre vetture. Da alcune dicerie si prende nota, che arriverà un altro nuovo Suv, simile a quello dell’Alfa Romeo Stelvio, ci sarà inoltre anche la produzione della nuova Panda, questa però sarà spostata dall’attuale fabbrica, e sarà assemblata nello stabilimento situato a Tiki in Polonia.

Il presidente dell’azienda Fiat, Marchionne, aveva qualche tempo fa rivelato in una conferenza a Bloomberg, di aver avuto una brillante idea, la produzione di un vero e proprio Suv. Aspetteremo quindi fiduciosi che questo avvenga, staremo a vedere che cosa accadrà nei prossimi mesi. L’argomento delle nuove auto Fiat è molto discusso specialmente sul Web, aspetteremo quindi, fiduciosi le nuove produzioni Fiat.

Loading...