Le fondazioni bancarie pagheranno l’Imu

30 novembre 2012 16:360 commentiDi:

Il governo lavora alla Legge di Stabilità che si avvia alla sua conclusione. Si parla di costi della politica e di Imu per enti no profit, con una decisione presa e una rimandata. Il decreto sui costi della politica slitta alla prossima settimana, come deciso ieri al Senato, mentre sul pagamento dell’Imu da parte degli enti no profit si è deciso. Il testo tornerà comunque alla Camera.


L’emendamento al decreto sui costi della politica ha chiarito la questione del pagamento dell’Imu da parte delle fondazioni bancarie e gli enti no profit. Per gli immobili della Chiesa adibiti ad attività commerciali è prevista l’Imu, così come per gli altri enti no profit e le fondazioni bancarie. Il regolamento diventa legge e quindi non si potrà ricorrere al Tar.

Gli immobili delle fondazioni bancarie sono quindi assoggettate all’Imu. Il presidente dell’Associazione delle fondazioni Giuseppe Guzzetti si è lamentato di questa decisione affermando che: “è una discriminazione incostituzionale: le fondazioni usufruiscono di un’esenzione non in quanto tali, ma in quanto enti che svolgono un’attività non profit”. La critica è al fatto che si potrebbe arrivare a diminuire l’attività sociale degli enti no profit. Ecco cosa ha detto Guzzetti: “lo stato sociale va in malora e noi ed il terzo settore siamo impegnati per ridurre il disagio che esiste nel Paese”.






Tags:

Lascia una risposta