Gli argomenti principali del DEF 2014

8 aprile 2014 15:140 commentiDi:

business-moduli-contratto

Il DEF è il Documento di Economia e Finanza che ogni governo a partire dal 2011 è tenuto ad approvare entro il 10 aprile di ogni anno e che riporta in maniera programmatica tutte le misure e i provvedimenti che saranno presi dalla politica in campo economico. E’ quindi un testo riassuntivo che non ha valenza di legge, ma che riveste una grande importanza nazionale e internazionale.Sul piano nazionale è infatti di primaria importanza per i cittadini e i contribuenti per capire quali provvedimenti fiscali e finanziari li toccheranno più da vicino e è anche di primaria importanza su quello europeo perché viene presentato in Europa come sorta di programma d’azione dell’Italia agli occhi degli altri stati membri dell’UE.

In che cosa consiste il DEF – Documento di Economia e Finanza?

Nel DEF 2014 saranno quindi compresi tutti i provvedimenti utili a delineare l’orientamento del governo Renzi in merito alla politica economica dei prossimi mesi. Va anche sottolineato, tuttavia, che pur in seguito alla sua approvazione, che avverrà come di norma attraverso un Consiglio dei Ministri, il DEF non rimarrà un testo scolpito nella pietra ma potrà subire alcune lievi modifiche e aggiustamenti in itinere qualora la situazione lo richieda.

Gli argomenti principali che verranno trattati nel DEF del 2014 saranno quindi come annunciato le misure per il taglio del cuneo fiscale, al fine di ridurre il perso dell’IRPEF per i redditi fino a 1500 euro, ma anche quello futuro dell’IRAP, le stime del governo sulla situazione dell’Italia – in particolare le stime sulla crescita e sul deficit, il piano di tagli previsto dalla spending review, comprese tutte le necessarie coperture per realizzare le misure in oggetto.

Sono previsti in particolare tagli alla sanità pubblica, agli stipendi dei manager della Pa e un aumento dell’aliquota dell’imposta sui rendimenti finanziari dal 20 al 26 per cento.

Tags:

Lascia una risposta