Home / economia / Gli immigrati ci pagano 620 mila pensioni e fanno bene al Pil nazionale: ci aiutano in casa nostra

Gli immigrati ci pagano 620 mila pensioni e fanno bene al Pil nazionale: ci aiutano in casa nostra

Gli ultimi dati contenuti nel Rapporto annuale sull’economia dell’immigrazione elaborato dalla Fondazione Leone Moressa in collaborazione con la Cgia di Mestre, rendono noto come l’immigrazione che lavora faccia bene al nostro Paese, non solo perché produce l’8,6% del Pil nazionale, ma anche perché arriva a pagare ben 620 mila pensioni. E’ il prodotto di 2,3 milioni di occupati stranieri che lavorano in Italia. 

Nel report Pil dell’Immigrazione si afferma infatti che nel 2013 i contributi previdenziali hanno toccato quota 10,3 miliardi. Dai risultati è emerso così che “i lavoratori stranieri pagano la pensione a 620 mila anziani italiani”. Inoltre, facendo un calcolo sui contributi versati, il contributo degli stranieri nel nostro Paese dal 2009 al 2013 ammonta a un valore di oltre 45 miliardi di euro, “volume sufficiente per una manovra finanziaria”, spiega la Fondazione nel report. Si arriva così a registrare che “la differenza tra entrate e uscite è positiva, registrando +3,9% di miliardi di saldo attivo per le casse dello Stato”.

L’immigrazione infatti non riguarda solo le immagini degli sbarchi dei profughi, o l’esodo dei migranti dalle loro terre fino alle nostre, ma rappresenta anche un tessuto importante per l’economia di un Paese. “Il contributo dell’immigrazione è in questo momento imprescindibile per il nostro Paese”, perché la forza lavoro straniera produce un valore molto elevato. “Aiutiamoli a casa loro?” No, sono loro che ci aiutano a casa nostra.

Secondo il Rapporto, infine, la percentuale della popolazione straniera in Italia è in crescita, avendo superato quest’anno quota 5 milioni, vale a dire l’8,2% della popolazione complessiva. Si stima che per i prossimi 10 anni, il numero di stranieri in Italia ammonterà a 8,2 milioni, che andranno così a rappresentare il 13,1% della popolazione complessiva.