Home / economia / Google migliaia di Chrysler per i taxi a guida autonoma

Google migliaia di Chrysler per i taxi a guida autonoma

Si fa sempre più stretta la collaborazione tra Fiat Chrysler Automobiles eWaymo, la società della holding Alphabet (che fa capo anche a Google), specializzata nello sviluppo di autovetture autonome. Dopo aver fornito 100 unità nel nella seconda metà del 2016 e altre 500 nel 2017, Fca si prepara infatti a mettere a disposizione del partner «migliaia» di minivan Chrysler Pacifica Hybrid  per supportare il lancio del primo servizio di taxi senza conducente. Ad annunciarlo è una nota diffusa dalla stessa casa automobilistica.

«La nostra partnership con Waymo continua a crescere e rafforzarsi. Questo rappresenta l’ultimo segno del nostro impegno in questa tecnologia», commenta l’ad Sergio Marchionne. Il servizio a chiamata dovrebbe essere introdotto quest’anno a cominciare dalla città di Phoenix, in Arizona.

Fca fornira’ migliaia di Chrysler Pacifica a Waymo, la divisione di auto autonome di Google, per il lancio del suo servizio di taxi senza guidatore. Per Fca e Google si tratta del terzo accordo in questo senso: nel 2016 Waymo ha ricevuto 100 Chrysler Pacifica ibride nel 2016 e altre 500 nel 2017.

“La nostra partnership con Waymo continua a crescere e si rafforza. Questo e’ l’ultimo segnale in ordine temporale del nostro impegno verso questa tecnologia”, afferma Sergio Marchionne, l’amministratore delegato di Fca.

Per muoverci in fretta ed efficientemente verso la guida autonoma – aggiunge – e’ essenziale collaborare con societa’ leader nel settore tecnologico”.

Fca ha gia’ fornito a Waymo 600 minivan Pacifica, che sono auto con una tecnologia piu’ autonoma e meno dipendente dal conducente, le quali sono state testate in 25 citta’ Usa, tra cui piu’ recentemente ad Atlanta. E’ da ottobre che Waymo sta sperimentando minivan senza persone alla guida e sui sedili anteriori nelle periferie di Phoenix, cioe’ su strade piu’ sicure, perche’ il clima e’ meno piovoso e favorevole all’utilizzo di queste tecnologie.

La compagnia ha poi annunciato che a partire da novembre avrebbe autorizzato queste auto a fornire servizi a una selezionata schiera di clienti. Oggi Waymo ha annunciato l’apertura di questi servizi al pubblico a Phoenix all’interno di un’area commerciale. “Siamo passati dalla ricerca allo sviluppo – ha spiegato John Krafcik, amministratore delegato di Waymo – offrendo la prima flotta del mondo di veicoli completamente autonomi”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *