Greco (Generali) su crescita e aumento di capitale

13 novembre 2012 18:010 commentiDi:

Il gruppo Generali punterà alla crescita con l’obiettivo di espandersi nei Paesi emergenti. E lo farà nei settori strategici, riferendosi alla classe media e senza aumento di capitale. Queste le linee strategiche delineate da Mario Greco intervistato dal Financial Times.
Il capo di Generali sulle dismissioni ha affermato:

“Per Bsi e le riassicurazioni negli Usa le banche stanno contattando potenziali acquirenti. Ma c’è dell’altro che potrebbe essere ceduto e il concetto è lo stesso: liberarci di attività che non siano strategiche”.


Sulla questione di un possibile aumento di capitale afferma:

“Abbiamo la liquidità, il nostro business realizza utili e abbiamo altri asset che non sono strategici che potrebbero venir ceduti per finanziare i nostri bisogni per il futuro. Quel che non saremmo capaci di fare con le nostre forze sarebbe crescere tramite acquisizioni. Non vorrei esser timido nell’andare sul mercato a dire che c’è una fantastica opportunità in Cina, mi dareste il capitale per farlo?”

Su Mediobanca, il primo storico socio di Generali, Greco afferma:

“Mediobanca è un azionista come tutti gli altri. Tutti gli azionisti hanno gli stessi diritti, che rispettiamo. Il Cda sapeva che non sarei stato una buona scelta per questo incarico se l’idea fosse stata quella di avere un azionista che detta le politiche”.

 






Tags:

Lascia una risposta