La Guardia di Finanza a casa di facebook

8 dicembre 2012 23:590 commentiDi:

La Guardia di Finanza sta valutando la situazione fiscale di facebook Italia. I rilevamenti seguono quelli già fatti a google Italia qualche settimana fa.

Gli accertamenti amministrativi, come si legge sul Sole14ore.com, sono stati fatti negli uffici di Milano di facebook. La possibile accusa è la stessa che era stata fatta a google, cioè la questione degli adempimenti fiscali in Italia. In particolare, anche facebook Italy, come google Italy, è una srl. È stata creata nel 2009 ed è iscritta alla Camera di Commercvio di Milano. I dati sui ricavi di facebook Italy nel 2011 parlano di 2 milioni di Euro, mentre gli utili ammonterebbero a solo 53.473 Euro.

Google evasore e arriva la finanza


La srl a come socio il gruppo facebook global holdings. Questi ha sede nel Delaware, che è molto favorevole. Infatti, lo stato americano non tassa gli utili delle società che non operano negli Stati Uniti, a parte una piccola imposta che vale poche centinaia di dollari l’anno.

Come per google, anche per fece book, quindi, la questione è quella di avere una sede all’estero e operare in Italia. Si chiede quindi di aumentare le tasse che si pagano in Italia, visto che facebook opera stabilmente nel nostro Paese.

La società creata fa Zuckerberg ha affermato che “paga le tasse in Italia come parte della sua attività nel Paese e rispetta molto seriamente i propri obblighi ai sensi della legislazione italiana in materia fiscale. Facebook lavora a stretto contatto con le autorità fiscali di ogni Paese in cui opera per garantire la conformità con la legislazione locale. Facebook ha cooperato pienamente con la Guardia di Finanza nel corso delle indagini e intende continuare a farlo”.

L’Italia non è la sola ha fare questo tipo di indagini, ma anche l’Inghilterra sta cercando di vederci più chiaro.






Tags:

Lascia una risposta