I cambiamenti del nuovo contratto dei metalmeccanici

6 dicembre 2012 20:150 commentiDi:

 

 

 

Il rinnovo del contratto collettivo dei metalmeccanici è cosa fatta, ma l’accordo ha visto la separazione dei sindacati. La Uilm e la Fim-Cisl hanno siglato l’accordo, mentre la Fiom di Maurizio Landini non ha accettato è pronta allo sciopero.

Vediamo di seguito i principali punti dell’accordo.

Aumenti in busta paga. L’aumento medio sarà di 130 Euro entro il 2015. Nello specifico, gli aumenti saranno di circa 32 Euro nel 2013, di 40 Euro nel 2014 e di 45 Euro nel 2015. Il calcolo dell’aumento medio è basato sui lavoratori di 5° livello. Per gli altri livelli gli aumenti saranno compresi tra 81 Euro e 170 Euro fino al 2015.

Straordinari e trasferte. Aumento del 7% per le indennità per le trasferte e la reperibilità. Le ore di straordinario aumentano dalle 104 al massimo alle 120. Le 16 ore di straordinario aggiuntive saranno retribuiti con una maggiorazione del 58%.

Malattie e assistenza sanitaria. L’indennità per i lavoratori che si assentano dal lavoro per malattie lunghe passa dal 50% all’80%.

La Fiom critica l’aumento che ritiene basso visto che c’è stata un’importante perdita del potere di acquisto causata dall’aumento dell’inflazione. La Fiom ha criticato anche la crescita dello straordinario e il fatto di essere stata messa in disparte dagli altri sindacati.

Tags:

Lascia una risposta