Il debito pubblico fa paura anche in Germania

21 dicembre 2012 15:470 commentiDi:

Nel consueto “2012 Fiscal sustainability report”, la Commissione Europea ha analizzato la situazione della Germania è ha parlato di necessità di una inversione di tendenza sulla questione del debito pubblico. Infatti, il debito pubblico fa paura anche in Germania. L’economia europea più solida potrebbe avere rischi nel lungo periodo ed è necessario ridurre il debito. È questo quanto afferma l’Ue, e la situazione mette in crisi tutta l’Eurozona.

 Draghi, Germania a rischio


Alla base ci sarebbe il welfare tedesco, che prevede spese previdenziali e sanitarie molto alte. Dall’Ue si chiedono riforme per evitare problemi che comunque non sono presenti nel breve periodo. L’obiettivo è quello di ridurre il debito sotto il 60% del Pil prima del 2030.

Anche la Merkel deve fare i conti, quindi, con il problema del debito e dei conti pubblici. Una novità, vista l’intransigenza con cui ha portato avanti una politica economica di rigore. E ora il rigore sui conti pubblici riguarda anche lei e la Germania.

La situazione non è quindi grave e non è necessario risolverla al più presto, ma è una sorta di ammonimento a controllare i conti per non avere problemi in futuro. Che si possa parlare di austerity anche per la Germania nei prossimi anni?






Tags:

Lascia una risposta