Il mercato immobiliare va sempre peggio

13 dicembre 2012 10:570 commentiDi:

 

I dati Istat confermano la crisi del mercato immobiliare e quella dei mutui. Una crisi continua per un settore che qualche anno fa aveva toccato delle vette molto alte. Ora siamo ai dati peggiori dal 2008. Le compravendita sono scese del 23,6% e anche i mutui sono molti meno con una diminuzione del 41,2%. Il confronto è allo stesso periodo dell’anno precedente.

 Mercato immobiliare sempre più in crisi

I dati si riferiscono al secondo trimestre 2012 e non è sbagliato parlare di crollo delle compravendite immobiliari e dell’elargizione dei mutui.


► Crollo del mercato immobiliare

Per quanto riguarda le compravendite, nello specifico, l’Istat ha rilevato che nel secondo trimestre 2012 sono state 167.721 e quasi tutte, cioè il 93%, hanno riguardato immobili da utilizzar come abitazioni. La diminuzione delle compravendite rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è del 23,6% per quanto riguarda questo tipo di immobili ad uso abitativo, mentre è del 24,8% per quanto riguarda gli immobili ad uso residenziale.

Gli effetti della crisi economica si rivedono quindi nel mercato immobiliare. Questo mercato, però, soffre anche di fenomeni economici e sociali collegati come le difficoltà dell’accesso al credito, la disoccupazione e la precarietà.

L’Istat mostra come la diminuzione delle compravendite riguarda tutta l’Italia. Il dato più alto riguarda comunque le isole, dopo la diminuzione è del 58,3%. Con il 36% il centro è invece quello che ha avuto comunque una diminuzione considerevole, ma meno forte delle altre zone d’Italia.

 






Tags:

Lascia una risposta