Il programma di semplificazioni contenuto all’interno della Delega Fiscale

9 maggio 2014 16:250 commentiDi:

contratto

Con il primo incontro ufficiale del comitato ristretto informale delle Commissioni Finanza di Camera e Senato sono ufficialmente partiti i lavori relativi alla Delega Fiscale, un lungo processo di riforma che andrà a cambiare modalità e misure del fisco italiano. Tre sono in particolare gli obiettivi dichiarati del Governo in merito ai primi passi da compiere a proposito, e cioè l’organizzazione delle commissioni censuarie, la connessa riforma del catasto e la modifica delle imposte sui tabacchi. 

> Tutte le misure comprese nella Delega fiscale

In merito a questo ultimi obiettivo, il tema è quello di una armonizzazione delle tasse sulle sigarette, andando a rivedere anche lo scottante aspetto rappresentato dalle sigarette elettroniche.


Ma all’interno della Delega Fiscale trova posto anche un importante pacchetto di semplificazioni, così necessarie per alleggerire la folta burocrazia su cui si regge lo stato italiano.

Ecco quindi quali saranno i provvedimenti e le misure prese in fatto di semplificazioni che sono destinate ad arrivare prima dell’estate 2014.

In primo luogo per la prima volta tutti i lavoratori dipendenti riceveranno il 730 già precompilato, in modo da semplificare notevolmente i passaggi della dichiarazione dei redditi, da parte della stessa Agenzia delle Entrate.

Nel giro di un paio di anni, inoltre, entrerà del tutto a regime il meccanismo della fatturazione elettronica, che farà scomparire una grande mole di scartoffie dai nostri uffici.

Ci sarà inoltre anche una semplificazione burocratica per le attività e gli adempimenti della piccole e medie imprese, ma anche una revisione generale delle imposte sui redditi di impresa, con l’imposizione di regimi di massima per i contribuenti di piccole dimensioni.

All’interno della Delega Fiscale, tuttavia, saranno aperti capitoli anche per una riforma relativa al ruolo di Equitalia e delle riscossioni da affidare ai Comuni.

 

 

 






Tags:

Lascia una risposta