Il trasferimento e la cessione delle quote – o partecipazioni – di una società

30 aprile 2014 09:180 commentiDi:

business-moduli-contratto

Quando si ha a che fare con una società, ad esempio una srl o società a responsabilità limitata, assume una particolare importanza il trattamento fiscale della cessione delle quote o partecipazioni.

Le quote o partecipazioni di una società possono essere considerate titoli simili alle azioni, anche se con diverse modalità di circolazione e diritti. Si parla in genere di partecipazioni o quote per le srl, le società a responsabilità limitata, e di azioni per le società per azioni o spa quotate in borsa. Da questo computo sono però escluse le quote di mero godimento e le azioni di risparmio non convertibili, come anche le partecipazioni societarie che fanno capo ad associazioni professionali o di altro tipo.

Per tutti i soci di una srl è possibile vendere le quote in proprio possesso. La vendita delle quote societarie è anche altrimenti chiamata trasferimento delle partecipazioni.Vediamo come si attua.

Come si vendono le quote societarie

Il trasferimento delle partecipazioni di una società è disciplinato dall’articolo 2469 del codice, che afferma che le partecipazioni di una società sono liberamente trasmissibili per mezzo della redazione di un atto tra i vivi e per mezzo dell’ istituto della successione in caso di morte, a patto che questo sia consentito dall’atto di costituzione della società stessa. Lo statuto societario può infatti limitare questa libertà e sottometterla alla volontà degli amministratori e dell’assemblea dei soci, oppure vietarla del tutto.


Nel caso in cui la vendita delle quote sia vietata, lo statuto deve riconoscere ai soci il diritto di recesso, anche se può limitare tale esercizio ad un periodo di tempo prestabilito, come ad esempio i primi due anni. In questo modo la legge cerca di tutelare il mantenimento delle compagnie societarie e di incentivare i soci alla conservazione delle quote.

Alla cessione delle quote di una società sono legati anche una serie di adempimenti formali. Per trasferire delle partecipazioni societarie è innanzitutto necessario realizzare una scrittura privata autenticata da un notaio, oppure da un professionista iscritto all’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

Al di la della scrittura privata, però, la cessione delle quote di una società necessità anche la discussione della decisione all’interno  di una assemblea straordinaria o  ordinaria, dove la questione può essere inserita nell’ordine del giorno, e per l’approvazione della quale sarà necessario un certo numero di voti.

Il nuovo elenco dei soci dovrà essere poi trasmesso al registro delle imprese presso cui è iscritta l’impresa e l’atto dovrà essere annotato nel libro dei soci una volta effettuata la comunicazione.






Tags:

Lascia una risposta