In arrivo il Bonus da 80 euro per i dipendenti della Pubblica Amministrazione

12 maggio 2014 16:090 commentiDi:

euro

E’ quasi tutto pronto per la prima erogazione del Bonus IRPEF da 80 euro che i lavoratori dipendenti pubblici e privati riceveranno a partire dal mese di maggio 2014, secondo quanto voluto dal governo Renzi e descritto dall’apposito decreto che ha varato l’iniziativa. Nonostante le polemiche dei giorni scorsi e i problemi tecnici sulle coperture, si è ormai al via con la prima ondata di benefici. 

Come verrà erogato il Bonus Irpef da 80 euro

I primi lavoratori interessati dalla misura saranno i lavoratori della Pubblica Amministrazione, per un totale di oltre 780 mila buste paga, per le quali il MEF, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha già approntato i relativi cedolini.

Come funziona il Bonus IRPEF da 80 euro di Matteo Renzi

Le buste paga del mese di maggio conterranno quindi un aumento netto pari a 80 euro che verrà indicato a parte nelle voci presenti sulle stesse in modo da essere facilmente visibile e, sulla base di quanto riferito dal Ministero, le buste saranno inviate con buon anticipo questo mese. Normalmente, infatti, gli stipendi della Pubblica Amministrazione vengono approntati entro il 27 del mese, ma in via del tutto eccezionale l’erogazione dovrebbe avvenire entro il 23 di Maggio. 

E’ il DAG, il Dipartimento dell’Amministrazione Generale che si sta occupando di questa cosa e che sta approntando le buste affinché 56,4 milioni di euro in più raggiungano i legittimi destinatari, coloro che hanno un reddito compreso tra gli 8 e i 24 mila euro lordi. Tra i dipendenti della Pubblica Amministrazione più di 600 mila persone riceveranno il bonus pieno di 80 euro mentre per la parte restante verrà riparametrato come da direttive. I cedolini degli stipendi saranno quindi per tutti costoro consultabili entro il prossimo 23 maggio  2014.

I lavoratori interessati saranno quelli di cui si occupa il DAG, che serve le Amministrazioni centrali e periferiche dello Stato e una serie di oltre 70 Enti locali.

Tags:

Lascia una risposta