In Svizzera stipendio per tutti

30 aprile 2013 18:180 commenti

Svizzera-bandiera-sui-montiIn Svizzera vorrebbero approvare il reddito di cittadinanza. Si tratterebbe di una proposta alquanto simile a quella promulgata in Italia dal Movimento 5 Stelle. Un sogno che presto potrebbe diventare realtà. La buona notizia è che la raccolta delle 100 mila firme necessarie per il referendum su un reddito minimo assicurato di 2500 franchi mensili, quasi 2000 euro, per ogni cittadino maggiorenne, ha raggiunto il quorum.


Se così dovesse andare, i cittadini che non hanno ancora compiuto i 18 anni riceverebbero, dalla nascita, una cifra di a 500 euro. Il reddito di cittadinanza svizzero non sarebbe subordinato a nessuna contro prestazione, né sarebbe da ritenere come “sostitutivo di un salario o di un’indennità perduti”. Inoltre si tratterebbe di un reddito”individuale”, nel senso che non verrebbe recapitato alle famiglie, bensì ai singoli. In Svizzera la considerano come una maniera per fronteggiare il capitalismo, che permetterebbe all’umanità un atterraggio d’emergenza senza troppi traumi.

Attraverso il reddito di base garantito ai cittadini svizzeri, costoro potrebbero essere sollevati dall’urgenza di trovare un lavoro, affare sempre più raro, ad ogni costo, godendo della possibilità di scegliere l’attività a loro più congegniale, per contribuire al processo sociale e a porre le basi di una società postindustriale rispettosa della natura.

Molti si augurano che l’idea vada in porto. Inoltre, molti sperano che anche in Italia possa essere promossa una proposta del genere.






Tags:

Lascia una risposta