Indagate Bankitalia e Consob per Mps

31 gennaio 2013 00:130 commenti

Interessi degli azionisti e tutela delle banche hanno provocato un cambio in anticipo, e questo rappresenta, per un enorme rammarico per Giuseppe Mussari. Così l’ex Presidente di Mps ha parlato ai consiglieri nel Cda del 12 gennaio 2012, illustrando la risoluzione del contratto con il dg Antonio Vigni e l’arrivo di Fabrizio Viola

La procura di Trani ha aperto un fascicolo di indagine per l’ipotesi di omessa vigilanza a carico della Banca d’Italia e di Consob nella faccenda inerente Mps. Il fascicolo è contro ignoti. Nell’inchiesta, avviata su esposto dell’Adusbef, si ipotizzano i reati di truffa, manipolazione del mercato e aggiotaggio

Il fascicolo sarà attribuito dal procuratore, Carlo Maria Capristo, al sostituto Michele Ruggiero che si occupa di reati finanziari e che ha già in corso inchieste sulla vendita di prodotti derivati riconducibili a Mps negli anni 2009-2010. “L’apertura del procedimento – ha precisato Ruggiero – è una atto dovuto e inerente all’esposto presentato un paio di giorni fa da Adusbef”. Al momento, nel fascicolo non figurano persone indagate

“Il contesto investigativo è delicato e complicato esclusivamente in confronto al ruolo svolto nei fatti oggetto di indagine dal precedente management”. E’ quanto afferma una nota della procura di Siena, firmata dal procuratore Tito Salerno

Tags:

Lascia una risposta