Italia, il settore del lusso non è in crisi

7 novembre 2012 17:360 commentiDi:


La crisi globale, con il suo vento che investe l’Europa e gli Stati Uniti, sembra riguardare quasi tutti i settori, dall’immobiliare al tecnologico, dall’auto al turismo. Eppure non è proprio così. C’è un settore in Italia che non risente della crisi e, anzi, ha aumentato il suo giro di affari nell’ultimo anno, quello della crisi più nera in Italia. Questo settore è il made in Italy, con particolare riferimento al lusso.
La crescita del made in Italy si vede in Italia, ma è soprattutto all’estero che mostra i suoi risultati migliori. La moda italiana, il design e il lusso continuano ad essere un marchio che riscuote consenso nel mondo.
Non a caso, Pinault e la sua società PPR continuano a cercare di fare affari in Italia, dopo che l’acquisizione di Bottega Veneta ha aumentato il fatturato dell’azienda in maniera considerevole. Gli occhi sono puntati sull’artigianalità e sulla produzione del bello che è di un livello che è difficile trovare in altri Paesi.
Sono molti i marchi del made in Italy che hanno prospettive di sviluppo non indifferente. Moncler, ad esempio, sta puntando sulla separazione dei marchi interni, mentre il gruppo Peuterey punta al mercato gllobale con particolare riferimento alla Cina.






Tags:

Lascia una risposta