Italia vuole riconoscimento dalla UE

11 gennaio 2012 08:570 commentiDi:

Mentre l’agenzia di rating Fitch ha lanciato segnali di allerta, ieri, sui  rischi di degrado dell’Italia, il capo di governo, Mario Monti mette in guardia contro l’emergenza di movimenti anti-europei nel suo paese se i suoi partner non gli dovessero concedere “il riconoscimento e la stima„ il giusto merito per i suoi sforzi, precisa il premier in un’intervista rilasciata al quotidiano tedesco “Die Welt”. 

“Il problema è che nonostante i sacrifici, l’Unione europea non mostra alcuna benevolenza, ad esempio una riduzione del tasso d’interesse„ annesso al debito del paese, ha deplorato Mario Monti, atteso a Berlino. “Constatiamo purtroppo che la nostra politica non riceve in Europa il riconoscimento e la stima che obiettivamente ci auspicavamo„, ha aggiunto. “Se gli italiani non vedranno in un prossimo futuro, risultati tangibili per la loro disposizione sull’economizzare e riformare, nascerà in Italia un movimento di protesta contro l’Europa, diretto anche contro la Germania, considerata come il leader dell’intolleranza nella UE, e contro la Banca Centrale Europea„, ha avvertito Mario Monti. 

Il Capo di governo, che ha preso le redini del Paese nell’autunno scorso,  per tentare di fare uscire l’Italia dalla grave crisi che la opprime, ha posto in essere una serie di riforme e drastiche misure economie. Al Die Welt, afferma la sua convinzione che “i problemi possono essere risolti„, questo perché gli italiani sono pronti ai sacrifici necessari per salvare l’Italia. 

“E lo dico volentieri a tutti i lettori tedeschi: gli italiani non sono così distanti dalla cultura di stabilità, come viene chiamata in Germania„, ha affermato Monti. E mentre si appresta ad incontrare il Cancelliere tedesco Angela Merkel, riconosce la sua ammirazione per la Germania, “il paese che ha dato di più all’Europa, ossia, è un modello sociale equilibrato e che funziona„. “Ho sempre operato per un’Italia che somigli il più possibile alla Germania„, aggiunge, ed è convinto che “l’Italia possa e riuscirà a svolgere nuovamente un ruolo principale in Europa„.

Articolo correlato: Per Mario Monti l’Europa non deve più temere l’Italia

Ultimo aggiornamento 11gennaio 2012, ore 09,57

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta