Gli italiani che fuggono dalle tasse in Svizzera

26 novembre 2012 14:170 commentiDi:

Gli italiani fuggono dall’Italia e dalle tasse. Chi può si mette al riparo. E quale posto migliore della vicina Svizzera può offrire un posto sicuro dal peso delle tasse?
Due anni fa, gli italiani che richiedevano la residenza a Lugano erano circa 700. I dati di poggi mostrano invece che gli stessi sono circa 6 mila. In mezzo ci sono stati la crisi, il governo Monti e l’aumento delle tasse.
L’emigrazione verso il Canton Ticino non è come quella di una volta. È una emigrazione chic, volta alla salvaguardia dei patrimoni e alla gestione di soldi, fondi, partecipazioni ecc. Non è l’emigrazione delle valigie di cartone, del lavoro e del pezzo di pane per sopravvivere.
Un trasferimento verso la Svizzera che in passato non si era visto e che è motivato dalla voglia di mantenere un certo benessere che in Italia sembra a rischio.
Il Consolato italiano di Lugano ha confermato questi dati sulla richiesta di domicilio in Svizzera. 6 mila persone, e sempre persone famose, conosciute e benestanti. Da quando, nel 2009, la Confederazione Elvetica ha aderito al trattato di Schengen, entrare a Lugano è diventato più facile. Ci vogliono interessi legati al Paese elvetico e una casa in affitto o acquistata e si può fare richiesta per trasferire la propria residenza. Interessi e case fanno però la differenza. Infatti, in pochi si possono permettere di acquistare una casa a Lugano. Allora chi può ne approfitta, potendo contare su una tassazione generale del 20% e una buona qualità della vita.

 

Tags:

Lascia una risposta