La crisi in Europa dovuta a mancanza di identità

11 dicembre 2012 15:530 commentiDi:

 

 

Il mondo sta cambiando e ormai lo sappiamo quasi tutti. Il mondo che tutti conosciamo, con gli Stati Uniti superpotenza mondiale e l’Europa solida e compatta inizia a sgretolarsi e gli effetti della crisi economica lo stanno dimostrando. D’altronde, anche l’Impero Romano è caduto, ma da quelle macerie è nato il mondo moderno, con l’Italia e l’Europa. Ora cosa succederà?

L’economia gira soprattutto in oriente con Cina e Corea che sono in crescita costante. Gli Stati Uniti arrancano, hanno vissuto la crisi, ma ne stanno uscendo rapidamente e meglio dell’Europa. L’Europa ha vissuto la crisi che è nata da un’altra parte, ma si è dimostrata di non avere le capacità politiche e strutturali per affrontarla nel migliore dei modi. In questo, probabilmente, sta la differenza tra Europa e Usa, nell’unione e nella compattezza politica ed economica. Sembra, cioè, che l’Europa sia un insieme geografico di nazioni e di popoli, senza un’identità comune, senza una linea politico-economico comune e senza una banca centrale forte e appoggiata da tutti i Paesi.

► La candidatura di Berlusconi e i rischi per l’Italia

Certo, in questi anni gli sforzi che si stanno mettendo in campo non sono pochi, ma sono dovuti più all’emergenza della crisi economica che a una chiara volontà. Ora che Monti non è più il premier in Italia, si vedono i contraccolpi della politica localista, populista e spesso anti europeista.

 

Tags:

Lascia una risposta