La crisi tocca il commercio e l’alimentare

20 dicembre 2012 16:160 commentiDi:

 

 

Spesso si dice che quando la crisi economica tocca anche il settore alimentare allora è davvero pesante. Fino a questo momento, l’alimentare in un certo senso aveva retto. Un crollo del settore non c’era stato, ma ora le cose sembrano cambiare.

I dati diffusi dall’Istat parlano di una crisi del commercio e di un crollo della vendita al dettaglio. Un crollo che si vede nei dati negativi della diminuzione dell’1% rispetto a Settembre e del 3,8% nel confronto con l’anno scorso. L’alimentare è quello che è andato peggio con il -1,3%. La grande distribuzione è in difficoltà con un rapporto rispetto all’anno scorso che è del -4,8 %. Si salvano solo i discount che fanno registrare un incremento dello 0,6%.


I soldi quindi non bastano, ci sono da pagare le tasse e le spese, con il saldo dell’Imu che ha ridotto la possibilità di spesa per gli italiani, e quindi si compra soprattutto nei discount. Gli italiani, quindi, sono costretti a scegliere i prezzi migliori anche a scapito della qualità, che nei discount è garantita anche se spesso non è al livello dei prodotti di marca.

I discount si salvano mentre le altre tipologie sono in perdita, gli ipermercati al -6,7% e i supermercati al -2,6%.

I dati sono stati rilevati dall’Istat, che ha aggiunto che per i piccoli negozi la diminuzione è del 3%, sempre in termini tendenziali.






Tags:

Lascia una risposta