La profezia di Beppe Grillo

13 marzo 2013 13:170 commenti

Beppe Grillo ne è certo. Per il leader del Movimento 5 Stelle il nostro Paese è praticamente fuori dall’euro.

Un allarme lanciato per colpire i poteri forti, direttamente dalle colonne di un’importante quotidiano finanziario tedesco, l’Handelsblatt, che ha intervistato il comico genovese.

La profezia

Durante la conversazione con il quotidiano, Grillo afferma che i Paesi del Nord Europa sono al corrente dell’attuale situazione economica italiana. Secondo il leader del M5S,

costoro mantengono l’Italia nell’area dell’euro per una questione burocratica: in altri termini, nel momento in cui avranno recuperato gli investimenti fatti dai loro istituti bancari nei titoli di stato italiani “ci lasceranno cadere come una patata bollente” – afferma Grillo.


Il Referendum

E a chi gli chiede se è a favore o contro l’Unione europea, Grillo spiega di non essere contro tale organo, ma nel contempo desidera un “piano B” per il Vecchio Continente.

Come? In primo luogo Grillo propone nuovamente il “Referendum online” sull’Euro. Un passo fondamentale al fine di coinvolgere in maniera maggiore i cittadini nei processi decisionali europei.

Interrogativi

In conclusione, Grillo pone alcune domande all’intervistatore e agli italiani. Domande, come sempre, al fulmicotone: “Dobbiamo ancora domandarci cosa è successo in Europa. Perché  non abbiamo una comune politica sull’informazione, una politica fiscale comune, una politica d’immigrazione comune e perche’ solo la Germania si è arricchita?”.

 

 






Tags:

Lascia una risposta