Le detrazioni fiscali per le assicurazioni nella dichiarazione dei redditi 2014

25 maggio 2014 17:120 commentiDi:

dichiar_redd

Nel corso dell’anno 2014 sono venute a cambiare le detrazioni fiscali spettanti in sede di dichiarazione dei redditi per le polizze assicurative. Già da alcuni mesi, infatti, è abbastanza noto che a causa dei vari tagli effettuali per la il recupero di risorse da destinare ad altri interventi, il governo ha deciso di ridurre il tetto delle detrazioni spettanti agli assicurati in sede conguaglio Irpef.

Polizze RC Auto – Ecco cosa cambia dal 2014 nelle assicurazioni con il decreto Destinazione Italia

In particolare come abbiamo avuto modo di descrivere in maniera più approfondita in un post pubblicato in precedenza, la Legge di Stabilità 2014 rispondendo ad un esigenza di spending review ha abbassato i massimali per detrazioni di polizze assicurative, mutui e spese sanitarie. I cittadini, quindi, si troveranno ad avere in sostanza meno detrazioni.


Detrazioni Irpef più basse per mutui, polizze e spese sanitarie – Ecco i tagli della Legge di Stabilità 2014

Una circolare dell’Agenzia delle Entrate ha così precisato quali saranno le polizze che beneficeranno nel 2014 delle detrazioni fiscali nella dichiarazione dei redditi e per quale ammontare.

Possono quindi usufruire di detrazioni i premi assicurativi delle:

  • polizze vita e polizze infortuni per un massimo di 630 euro.

Per le polizze stipulate o rinnovate fino al 31 dicembre 2000 la detrazione riguarda i contratti sulla vita e contro gli infortuni della durata di almeno 5 anni.

Per le polizze stipulate o rinnovate a partire dal 1 gennaio 2001 la detrazione fiscale è ammessa per le seguenti tipologie di rischio:

  • rischio morte
  • rischio invalidità permanente superiore al 5 per cento
  • mancata autosufficienza nell’esecuzione degli atti quotidiani.

Solo in questo ultimo caso la detrazione è ammessa però a condizione che la compagnia di assicurazione non possa recedere dal contratto.






Tags:

Lascia una risposta