Le imprese cinesi in Italia crescono più di quelle italiane

10 agosto 2014 12:240 commentiDi:

Cina

Negli ultimi mesi numerose aziende italiane sono state acquistate da multinazionali e gruppi cinesi, ma anche il numero delle imprese gestite da asiatici in Italia è cresciuto di recente in maniera vertiginosa. Sta infatti aumentando di molto il numero delle imprese cinesi presenti in Italia, le quali stanno crescendo a ritmi cinque o sei volte superiori a quelli delle imprese nazionali. 

POS obbligatorio – Quale sarà il costo per imprese e professionisti

L’impresa italiana, del resto, in questo periodo sta attraversando una fase di recessione, e le imprese gestite da titolari cinesi sono riuscite ad aumentare del 6,1 per cento. Quelle che battono bandiera italiana, invece, sono diminuite dell’1,6 per cento. Sono questi i dati desunti dagli esperti della Cgia di Mestre che hanno tracciato un bilancio della situazione.


Energia elettrica meno cara per le imprese – I dubbi della Cgia

L’insediamento delle imprese cinesi in Italia, tuttavia, non è un fenomeno degli ultimi mesi ma degli ultimi anni. Nel biennio che va dal 2012 al 2013, infatti la crescita delle imprese cinesi in Italia è stati pari al 3,1 per cento. A conti fatti, quindi, le imprese cinesi nel nostro territorio hanno raggiunto il numero di 66 mila. 

Attualmente le imprese gestite da orientali sono concentrate soprattutto nel nord Italia, in regioni quali la Lombardia, che ne ospita circa il 60 per cento, la Toscana e l’Emilia Romagna.

Ma la presenza di imprenditori stranieri in Italia non si limita a  quella cinese. Le imprese straniere più numerose sono infatti al momento quelle gestite da persone provenienti dal Marocco, che hanno superato le 70 mila unità e dalla Romania, che vanta in Italia più di 67 mila imprese al giorno di oggi.






Tags:

Lascia una risposta