Le nuove regole per richiedere il bonus mobili 2014

1 aprile 2014 16:220 commentiDi:

Detrazioni-Fiscali

Anche per l’anno 2014, coloro che effettueranno lavori di ristrutturazione all’interno dei propri immobili potranno contestualmente richiedere uno sgravio fiscale per l’acquisto di mobili destinati allo stesso appartamento. Si tratta del cosiddetto Bonus Mobili, una agevolazione fiscale già in vigore nel corso del 2013. 

Il Bonus Mobili richiedibile nel 2014, però, si presenta sotto condizioni leggermente diverse da quelle a cui i contribuenti erano abituati nel 2013. Nel corso dell’anno passato, infatti, i cittadini che presentavano richiesta potevano usufruire di un bonus fino a 10 mila euro di importo ma tali cifre non sono state riconfermate dalla più recenti disposizioni.

Bonus ristrutturazioni e bonus mobili 2014 – Le novità sulle detrazioni Irpef per la casa


E’ stato infatti pubblicato di recente il nuovo Piano Casa, che ha trovato posto in un decreto legge pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale intorno a metà marzo. In questo decreto, tuttavia, non si accenna a nuove disposizioni in merito diversamente sa quanto emerso in sede di Consiglio dei Ministri, con il risultato che, per quanto riguarda il Bonus Mobili, le disposizioni restano quelle fissate per la 2014 dalla Legge di Stabilità. 

Nuove agevolazioni 2014 sull’acquisto della prima casa

La Legge di Stabilità 2014, entrata in vigore il 1 gennaio di quest’anno prescrive infatti che tutti i contribuenti che vorranno usufruire del bonus mobili lo potranno fare nella misura in cui l’importo massimo non superi quelli dei lavori di ristrutturazione effettuati sull’immobile.

La cifra spesa per le ristrutturazioni sarà quindi quella da tenere presente per tutte le richieste che arriveranno quest’anno, in merito alla quale si potrà sempre avere una detrazione IRPEF pari al 50 per cento. Anche nel 2014, tuttavia, si potrà usufruire del Bonus Mobili per i lavori effettuati in precedenza, nel 2013, ad esempio, dal momento che l’aliquota al 50 per cento è in vigore dal mese di giugno 2012.






Tags:

Lascia una risposta