Le pensioni d’oro dell’INPS arrivano fino a 90 mila euro

10 agosto 2013 12:120 commentiDi:

inps

Negli ultimi giorni il Parlamento italiano è stato occupato da una interrogazione del tutto particolare: quella relativa ai massimi importi delle pensioni dell’ INPS. Dalle casse dell’ Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale vengono infatti emessi ogni mese gli assegni relativi alle pensioni maturate dai lavoratori italiani.

Le novità della riforma delle pensioni

Ma quello che forse non tutti sanno è che questi assegni mensili, in alcuni casi, possono raggiungere livelli anche molto elevati. E’ risaputo, infatti, che la maggior parte dei pensionati italiani  – la metà per l’ esattezza, stando alle ultime statistiche – vivono grazie ad assegni pensionistici mensili inferiori ai mille euro. Il Parlamento ha invece appurato in questi giorni che vi sono alcuni particolari beneficiari che percepiscono assegni pensionistici mensili che superano addirittura i 91 mila euro.

> La maggior parte delle pensioni in Itala non supera i 1000 Euro

In Italia, cioè, vi è un ristretto gruppo di persone che percepisce quelle che sono state subito definite delle pensioni d’ oro, il cui importo mensile oscilla tra i 40 mila e i 91 euro circa.

Anche se si tratta di pensioni legittimamente maturate attraverso il versamento dei relativi contributi, quello che salta all’ occhio è la sproporzione esistente, in tempi di profonda recessione, tra questi importi e il reddito annuo medio di una famiglia italiana, che non supera i 30 mila euro.

Tags:

Lascia una risposta