Manovra promossa al Senato ora esame alla Camera

8 settembre 2011 07:020 commentiDi:

L’aula del Senato ha dato il via libera al maxi-emendamento che riscrive l’intera manovra economica, sul quale il governo ha posto la fiducia. Il provvedimento passa ora all’esame della Camera. 

Con 165 sì, 141 no e tre astenuti i senatori, ieri sera, hanno manifestato un primo segnale verde alla  manovra economica di oltre 52 miliardi di euro, rafforzata  all’ultimo momento per riassicurare i mercati, dopo molti ripensamenti. 

La manovra ha cambiato volto, l’Iva aumenterà di un punto dal 20 al 21%, cosa che garantirà circa 4 miliardi di entrate annuali. La tassa di solidarietà sui più ricchi, in un primo momento abbandonata, è stata finalmente reintrodotta, ma sarà molto piu soft. E’ stata fissata al 3% e riguarderà soltanto i redditi superiori a 300.000 euro annui (e non 500.000 euro come precedentemente indicato), mentre la versione precedente andava a toccare i redditi oltre i 90.000 euro all’anno. 

L’età di pensionamento delle donne nel settore privato, attualmente fissata a 60 anni, sarà allineata su quella degli uomini (65 anni), a partire dal 2014 e non dal 2016. 


La nuova versione della manovra, che permetterà all’Italia di raggiungere l’equilibrio di bilancio nel 2013 e ridurre il suo colossale debito (120% del PIL), ne rafforza i saldi, l’attuale infatti è di 54,2 miliardi contro i 45,5 iniziali. 

Bruxelles ha encomiato l’adozione di queste misure che “confermano la determinazione delle autorità italiane a risanare le finanze pubbliche”, pur invitando Roma a rafforzare la lotta contro l’evasione fiscale che tocca circa 120 miliardi all’anno. 

Sul mercato obbligazionario, i tassi si sono chiaramente ridotti, mentre la borsa di Milano è rimbalzata del 4,24% dopo tre sedute in caduta. Secondo Fabio Fois, economista di Barclays Capital, se queste misure hanno rinfrancato “l’efficacia e la credibilità„ del piano, il paese ha tuttavia “sempre bisogno di riforme strutturali„ per rilanciarne la crescita. 

Articolo correlato: Manovra. Fiducia dal Governo oggi al Senato

Ultimo aggiornamento 08 settembre  2011 ore 09,00






Tags:

Lascia una risposta