Mario Draghi criticato per il piano salvataggio-euro

26 aprile 2013 16:220 commenti

Bce

Piovono accuse su Mario Draghi da parte della Bundesbank. L’istituto nazionale tedesco non ha approvato il piano del Governatore della Bce per salvaguardare l’euro. Si tratta del programma passato in rassegna con il nome di OMT, che prevede l’acquisto di titoli di quei Paesi che si trovano in difficoltà.

All’interno di una riunione della Corte costituzionale tedesca, la Bundesbank ha dichiarato di avere dei forti dubbi dubbi sulla necessità del piano. Attuarlo vorrebbe dire mettere a rischio i soldi dei contribuenti tedeschi e potrebbe diventare una violazione dal momento che i Trattati europei vietano il finanziamento monetario dei deficit pubblici.

Il presidente della Banca centrale tedesca, Jens Weidmann, era stato il solo elemento del consiglio direttivo della Bce a votare contro il lancio dell’Omt durante la scorsa

estate. In un secondo momento, però, la Bundesbank aveva dichiarato che, anche non essendo mai stato utilizzato, il piano era servito a calmare i mercati finanziari.

Il documento, alquanto dettagliato, non è pubblico, ma è stato fatto trapelare dal quotidiano economico Handelsblatt, che lo ha pubblicato sul proprio sito.

La Bundesbank fa spesso uso di fughe di notizie per combattere contro le scelte della Bce che non tollera. In questa maniera l’istituto ha tenuto vivo il dibattito nella opinione pubblica tedesca, dove l’atteggiamento di contrarietà alla politica della Bce e ai salvataggi europei è crescente. Giovedì, il cancelliere Angela Merkel, che solitamente non vuole intervenire durante le decisioni della Bce, ha affermato, a una settimana dalla riunione di consiglio che si prevede possa abbassare i tassi d’interesse, che per la Germania i tassi dovrebbero anzi essere più alti.

Tags:

Lascia una risposta