Mario Draghi presidente della BCE

24 giugno 2011 12:350 commentiDi:

I capi di Stato e di Governo si sono accordati, oggi, a Bruxelles, per la nomina di Mario Draghi, 63 anni, a presidente della Banca Centrale Europea, il suo incarico partirà dal 1° novembre 2011, ad annunciarlo ufficialmente il presidente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy.

“Il Consiglio europeo ha raggiunto l’accordo sulla nomina di Mario Draghi come prossimo presidente della BCE”, ha precisato Van Rompuy in un messaggio trasmesso su Twitter, che conferma le  informazioni diplomatiche. 

L’attuale governatore della Banca d’Italia succederà dunque a Jean Claude Trichet, che lascerà il suo posto a fine ottobre, dopo otto anni trascorsi a capo dell’istituzione. 

Tuttavia, un altro italiano dovrà dimettersi dal comitato. Lorenzo Bini Smaghi, che attualmente siede nel board di Eurotower, dovrà lasciare entro il 31 ottobre il suo incarico a Francoforte, ossia prima che Draghi inizierà la sua presidenza alla BCE. 

La Francia, che non vuole trovarsi esclusa dal comitato della BCE, ha preteso garanzie. L’arrivo di Mario Draghi e la partenza di Jean  Claude Trichet sta a significare che non ci sarebbero più francesi in seno all’organo esecutivo dell’istituzione, mentre lì vi siederebbero addirittura due italiani: Mario Draghi e Lorenzo Bini Smaghi, la cui nomina del 2005 si concluderebbe solo nel 2013. 

Pertanto Roma aveva formalmente chiesto a Bini Smaghi di cedere il suo posto ad un francese, che, anche se riluttante, sottolineando l’indipendenza della BCE, si è impegnato a dimettersi, nel corso di un telefonata intercorsa con Herman Van Rompuy e con il presidente francese Nicolas Sarkozy, prima dell’inizio del mandato di Draghi. 

 Ultimo aggiornamento 24 giugno 2011 ore 14,40

 

Tags:

Lascia una risposta