Mario Monti manovre impressionanti

25 novembre 2011 08:410 commentiDi:

Mario Monti, il neo presidente del Consiglio, nutre forti dubbi sulle dichiarazioni e gli obiettivi del suo predecessore Silvio Berlusconi.  

Martedì 22 novembre, al termine di una riunione con il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, ha lasciato emergere le perplessità circa la capacità dell’Italia di ristabilire l’equilibrio dei conti pubblici nel 2013. 

Se da una parte il professor Monti conferma che il suo governo “rispetterà„ gli impegni generali assunti in materia di finanze pubbliche, dall’altra preferisce non fissare una data precisa a tale ritorno, visto l’inasprimento del contesto economico. 

Il presidente, poiché le prospettive di crescita sono state in gran parte riviste al ribasso, vuole studiare “come prendere in considerazione il ciclo (economico) per calcolare questo obiettivo„. 

Un po’ più tardi, in occasione di una conferenza stampa in congiunta con Herman Van Rompuy, presidente dell’Unione europea, ha precisato che “approfondirà„ la questione, in occasione del suo incontro previsto, per venerdì, con Olli Rehn, commissario europeo per gli Affari economici e monetari. 


“Il risanamento dei conti pubblici ha un’importanza capitale, ma non deve far dimenticare l’importanza di riportare l’Italia alla crescita„, ha aggiunto Monti, rammentando le riforme strutturali per l’economia italiana che intende portare a termine. 

Barroso, intanto, ha riaffermato la sua fiducia in Mario Monti, capace “di superare queste prove difficili„ e ridare credito ai mercati finanziari. Ma la realtà è che “la situazione in Italia resta difficile„, ha replicato, ricordando che il divario tra i tassi d’interesse obbligazionari, tedesco-italiano, lo “spread„, resta preoccupante. 

Nel vertice a tre di ieri una frase del Cancelliere tedesco Angela Merkel: “Il presidente Monti ci ha illustrato le misure che l’Italia intende adottare. Le misure strutturali previste da Monti sono impressionanti. Auguriamo al nuovo presidente del Consiglio pieno successo per un lavoro non semplice e lo sosteniamo”. 

Quali saranno gli ingredienti della manovra che ha in programma il professor Monti che tanto hanno impressionato il leader tedesco? “Sangue e lacrime” o solo sacrifici?  

Articolo correlato: Monti a Strasburgo vertice con Merkel e Sarkozy

Ultimo aggiornamento 25 novembre 2011 ore 09,41






Tags:

Lascia una risposta