Home / economia / Mini Tasi 2016: in quali Comuni si pagherà?

Mini Tasi 2016: in quali Comuni si pagherà?

Nel 2014 fu la mini IMU, a inizio 2016 potrebbe essere il turno della mini Tasi, che alcuni Comuni potrebbero pagare. I Comuni interessati dal provvedimento sarebbero quelli che hanno emesso le delibere tra fine luglio e fine settembre, ovvero tra la scadenza ordinaria e quella prorogata dalla Legge di Stabilità. Il conguaglio finale per l’anno precedente, quindi, potrebbe essere previsto per gennaio 2016. Tutti i Comuni che hanno stabilito l’aliquota Tasi entro il mese di luglio non dovranno pagare il conguaglio a gennaio 2016. Se invece l’aliquota è stata deliberata dopo il mese di luglio, e quindi nel periodo compreso tra fine luglio e settembre, allora saranno applicate le aliquote Tasi del 2014 al saldo 2015, almeno provvisoriamente, visto che a gennaio ciò potrebbe tradursi nel pagamento della mini Tasi.

E’ probabile però che la proroga non venga inclusa nella Legge di Stabilità, ma piuttosto applicata in una nuova norma che sia regolarizzata nell’immediato e che quindi possa tradursi nel pagamento del saldo entro dicembre, anziché a gennaio 2015.

Tra i Comuni interessati alla potenziale mini Tasi 2016 rientrano, tra gli altri, quellidi Avellino, Frosinone, Matera, Napoli, Rieti, Terni e Trieste. Se la mini Tasi 2016 sarà applicata, non è  escluso che i Comuni in questione la convertano nell’aumento di altre tasse, come la Tari o l’Irpef.