Modello 730 precompilato – Novità su controlli e dati automatici

20 settembre 2014 11:350 commentiDi:

730

A partire dal 2015 30 milioni di contribuenti italiani, per lo più appartenenti alle categorie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati vivranno una vera e propria rivoluzione dal punto di vista fiscale, in quanto già a partire dal prossimo anno vedranno arrivare il Modello 730 precompilato per la dichiarazione dei redditi da presentare all’Agenzia delle Entrate. Il Consiglio dei Ministri ha  da poco infatti varato la norma che prevede la sua introduzione e anche se non è stato ancora dato il via libera definitivo si è comunque trattato di un passo importante a cui seguirà il vaglio da parte delle commissioni parlamentari competenti. 

Modello 730 precompilato – Niente più controlli sui contribuenti dal 2015


A partire dal prossimo anno quindi i contribuenti non dovranno più provvedere in proprio alla compilazione ma dovranno soltanto verificare la correttezza dei dati che troveranno già inseriti da parte dell’amministrazione fiscale. I primi modelli saranno già disponibili dal mese di aprile 2015, ma a partire dal 2016 si vedrà anche l’introduzione di ulteriori dati, come quelli relativi alle spese mediche, cioè di assistenza o delle spese sanitarie che danno diritto a deduzioni dal reddito o detrazioni d’imposta, attraverso l’inserimento dei dati della tessera sanitaria. 

Modello 730 precompilato  – Ecco le semplificazioni

A partire dal prossimo anno cambieranno molte cose anche in relazione ai controlli che saranno effettuati dal fisco. Non saranno infatti più i cittadini ad essere soggetti a revisione ma gli enti o i professionisti che hanno apposto il visto di conformità, come CAF e commercialisti. Questi ultimi avranno 60 giorni di tempo per rettificare in caso di controlli  e per pagare quanto dovuto eventualmente.

I contribuenti potranno però accettare o modificare la dichiarazione disponibile online, oppure conferire delega di modifica ad una terza persona.






Tags:

Lascia una risposta