Buffer

Modulo Rimborso Imu

15 gennaio 2013 11:421 commentoViews: 4865

Capitolo Imposta Municipale Unica. Il portale Mondo Economia afferma che in seguito all’analisi del Rapporto Ue 2012 si va verso un rimborso dell’Imu. Una soluzione sempre più vicina, auspicata da più parti, economisti compresi. Tra costoro svetta il parere dell’Ex Ministro Giulio Tremonti che ha proposto ai cittadini di fare ricorso gratuito, sottolineando le differenze tra l’attuale tassa e la vecchia Ici.

Ad oggi, dunque, premunirsi è d’obbligo. Come? E’ ancora Mondo Economia a prospettare la bozza di un Modulo Rimborso Imu, diviso in 4 fasi d’azione che andiamo ad elencare:

QUATTRO FASI

Istanza di rimborso;

Ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale;

Remissione degli atti alla Corte Costituzionale;

Giudizio della Corte Costituzionale;

FASE 1

La prima cosa che si può fare è quella di presentare al Comune istanza di rimborso dell’IMU pagata, allegandovi le ricevute di pagamento. L’azione può essere fatta anche da un singolo contribuente. La cosa migliore sarebbe essere assistito dalle Associazioni di tutela della proprietà o dai CAF,

Ma può trattarsi anche di un’azione di classe collettiva, da sviluppare mediante una serie di “ricorsi pilota” , individuali o collettivi, per innescare un meccanismo di cui tutti si potranno comunque giovare.

FASE 2

Al termine dei 90 giorni dalla proposizione della istanza di rimborso, ed in caso di mancata risposta da parte del Comune, è possibile proporre un ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale competente, mettendo in luce le ragioni di incostituzionalità dell’IMU e chiedendo la remissione degli atti alla Corte Costituzionale. Uno schema di ricorso tipo può essere il seguente:

FASE 3

Se anche una sola delle Sezioni delle numerosissime Commissioni Tributarie italiane, una volta verificata la reale fondatezza e la rilevanza della questione di costituzionalità proposta, volesse rimettere gli atti alla Corte Costituzionale, affinché questa sia tenuta ad esaminarla ed a pronunciarsi. Nel caso in cui si presenti una sentenza che accerti l’incostituzionalità totale o parziale dell’IMU, tutti i contribuenti interessati, qualora non lo abbiano già fatto, potranno chiedere e ottenere il rimborso di quanto ingiustamente versato.

FASE 4

I vizi costituzionali del’IMU trovano la loro origine e la loro causa nella scelta di sviluppo della sua base imponibile, identificata in valori immobiliari che sono stati rivalutati di colpo e di imperio, in forma lineare, senza che vi siano collegamenti con i valori economici reali sottostanti ed in più in mancanza di flessibilità nella previsione di criteri correttivi successivi.

 

Tags:

1 commento

Lascia una risposta