Napolitano sull’importanza dei lavoratori migranti

18 dicembre 2012 20:130 commentiDi:

L’Italia in crisi di questo periodo è sempre più anziana. L’età media della popolazione cresce e i riflessi socio-economici di questa situazione demografica sono molti. In questo contesto, il lavoro degli immigrati è una risorsa importante per diverse ragioni. Permette di sostenere il sistema previdenziale, rappresenta una forza lavoro attiva e capace in lavori in cui scarseggiano braccia italiane, garantisce nascite.


Sull’importanza dei migranti per l’Italia, e non solo a livello economico, è intervenuto oggi il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. L’occasione è stata rappresentata dalla “Giornata Internazionale del Migrante”. Il capo dello Stato ha detto: “Ai tanti immigrati che risiedono e lavorano o studiano in Italia auguro di riuscire a superare le difficoltà che incontrano, oggi aggravate dalla crisi economica. Torno a suggerire l’opportunità di rendere possibile l’acquisizione della cittadinanza da parte dei minori già di fatto integrati nella nostra comunità nazionale. Anche gli italiani, emigrati in massa in passato, non hanno mai smesso del tutto di cercare lavoro all’estero, in particolare ora che la condizione della nostra economia non sempre consente a lavoratori specializzati e a giovani ricercatori e professionisti di vedere adeguatamente valorizzate le proprie competenze e professionalità. Gli immigrati in Italia costituiscono una componente essenziale della popolazione, come forza lavoro e anche fonte di energia vitale per una società che invecchia”.

Napolitano ha anche parlato dell’ostilità nei confronti dei migranti che ha definito un rifiuto della società. Poi ha parlato dell’importanza di politiche adeguate, di rispetto e di leggi.






Tags:

Lascia una risposta