Il Natale “divide” l’Europa

29 novembre 2012 00:520 commentiDi:

La crisi dell’Eurozona mostra le sue due facce e le sue due velocità anche in previsione del Natale. Infatti, i Paesi dell’Europa meridionale, come l’Italia, la Spagna, la Grecia e in parte la Francia, spenderanno poco per queste feste tra regali e cibo. Di più spenderà invece la Germania, dove gli acquisti per i regali e gli addobbi sarà all’altezza della festa.


Le città della Germania saranno addobbate in maniera adeguate e in giro si respirerà la tipica atmosfera natalizia, quella che al sacro lega il profano degli acquisti anche inutili giusto per realizzare un desiderio di una persona cui si vuole bene. Insomma il tradizionale Natale cui siamo stati abituati anche noi italiani in passato.

Le spese pro capite dei tedeschi per Natale dovrebbero aggirarsi sui 285 Euro stando a quanto dice il quotidiano GfK. Sarà di 14,9 miliardi di euro, il 9% dell’anno scorso, il fatturato delle vendite per i regali sempre per GfK. Senza considerare gli acquisti alimentari e prendendo in considerazione gli acquisti sia tradizionali che online.

E se ci sono i soldi c’è anche l’entusiasmo e nascono le atmosfere. In Germania è così e le città sono già in festa per il Natale. A noi non resta che sperare in un anno migliore.






Tags:

Lascia una risposta