Negli Stati Uniti sul “Fiscal Cliff” è scontro

12 dicembre 2012 11:080 commentiDi:

 

 

Negli Stati Uniti la questione del “Fiscal Cliff” è ancora una grana per Obama. I repubblicani hanno presentato le loro contro proposte alla casa Bianca. L’obiettivo è quello di trovare un accordo sul “Fiscal Cliff” ed evitare i tagli e le nuove tasse previste, che ammontano a circa 600 miliardi e che entreranno in vigore dal 1 Gennaio 2013.

Il Presidente della Camera John Boehner Domenica ha incontrato Obama, ma non si sa niente su quanto si siano detti.


Di sicuro si apre una settimana importante per l’economia degli Stati Uniti e non solo. Bisogna trovare un accordo rapidamente, per evitare le tasse e i tagli, perché bisognerà dare tempo al Congresso di approvare il bilancio. È fondamentale lavorare a un accordo tra i repubblicani e Obama e si esamineranno le contro proposte arrivate.

È necessario evitare la recessione visto che l’economia americana, e non solo, è in affanno. L’accordo è quindi fondamentale per tutto il mondo visto anche che l’economia è globalizzata. Obama ha parlato di una questione ormai non solo economica ma soprattutto politica.

Sia Obama sia Boehner sono consapevoli dell’importanza della questione e del bisogno di trrovare un accordo per risanare deficit e debito pubblico.

 

 






Tags:

Lascia una risposta