Nuova offerta di Sator e Palladio per Fondiaria Sai

8 giugno 2012 13:360 commenti

I fondi Sator e Palladio, guidati rispettivamente da Matteo Arpe e da Roberto Meneguzzo, hanno annunciato di aver presentato una nuova proposta che consentirà a Fondiaria Sai di realizzare, in tempi compatibili con la situazione di criticità, la ricapitalizzazione necessaria al rafforzamento del suo capitale.

Nel comunicato viene specificato che l’operazione consiste in un aumento di capitale di importo non inferiore agli 800 milioni di euro, di cui 400 milioni di euro saranno riservati a Sator e Palladio ad un prezzo di emissione compreso tra i 2 e i 2,5 euro per azione, mentre i restanti  400 milioni saranno offerti in opzione a tutti gli azionisti Fondiaria Sai per un prezzo non superiore alla metà del prezzo determinato per l’aumento di capitale riservato. La parte di aumento di capitale riservata, tuttavia, non sarà sottoscritta separatamente dai due fondi ma da una nuova società che sarà capitalizzata esclusivamente mediante mezzi propri e il cui capitale sarà detenuto in quote identiche da Sator e Palladio.


FUSIONE FONDIARIA SAI UNIPOL IN RITARDO

Questo tipo di proposta, si legge nel comunicato, consentirà quindi di dare vita ad un’operazione in cui il maggior valore rispetto alle quotazioni di Borsa non viene riconosciuto solo all’azionista di maggioranza Premafin ma anche a tutti gli altri azionisti.

A Piazza Affari il titolo Fondiaria Sai beneficia dell’annuncio della nuova proposta arrivata dai due fondi: in tarda mattinata guadagna oltre otto punti percentuali a 1,084 euro.






Tags:

Lascia una risposta