Buffer

Nuovo Modello 730 – 2014 da scaricare con istruzioni per la compilazione

29 gennaio 2014 09:000 commentiViews: 16051Di:

730

L’Agenzia delle Entrate ha da alcuni giorni cominciato a mettere a disposizione di tutti i contribuenti italiani i nuovi modelli ufficiali che dovranno essere utilizzati per le diverse dichiarazioni dei redditi, comunicazioni e pagamenti nel corso di quest’anno. Tra questi un posto di primo piano è stato riservato al nuovo Modello 730 – 2014, che ha recepito tutte le novità apportate alla normativa fiscale avvenute nel corso del 2013. 

Le novità fiscali del modello 730 – 2014

Il nuovo Modello 730 – 2014, infatti, sarà caratterizzato, rispetto ai modelli precedentemente utilizzati, dai seguenti cambiamenti:

  • potrà essere utilizzato al posto dell’Unico anche dai contribuenti che non hanno più un datore di lavoro per la richiesta dei rimborsi fiscali
  • riporterà al suo interno alcuni appositi riquadri per la richiesta dei bonus mobili e ristrutturazioni
  • offrirà ai contribuenti la possibilità di compensare debiti certi con crediti certi
  • ammetterà una detrazione fiscale pari al 24 per cento per le donazioni erogate a favore delle Onlus e dei partiti politici
  • ammetterà una aliquota più alta – 50 per cento della rendita catastale – per il pagamento dell’IRPEF sulle seconde case ubicate nello stesso comune di residenza del proprietario.

In un post pubblicato in precedenza abbiamo illustrato in maniera più approfondita ogni singola novità.

Arriva il nuovo modello 730 – 2014 – Ecco le novità sui rimborsi Irpef e sulle detrazioni

Vediamo invece come dovrà essere utilizzato il nuovo modello, in particolar modo concentrandoci su:

  • i redditi per i quali può essere utilizzato il Modello 730 -2014
  • chi può utilizzare il Modello 730 – 2014
  • chi non può utilizzare il Modello 730 – 2014
  • come e dove presentare il Modello 730 – 2014
  • quando presentare il Modello 730 -2014.

Dai box presenti presso il fondo di questo post potrete inoltre scaricare:

  • il Modello 730 – 2014 ufficiale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate
  • le Istruzioni per la compilazione del Modello 730 – 214 rilasciate dall’Agenzia delle Entrate. 

I redditi per i quali può essere utilizzato il Modello 730 – 2014

Il Modello 730 – 2014 dell’Agenzia delle Entrate può essere utilizzato per dichiarare i seguenti tipi di reddito:

  • redditi da lavoro dipendente
  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente – come i redditi percepiti dai co.co.co e dai lavoratori a progetto
  • redditi da terreni e fabbricati
  • redditi di capitale
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva – come i redditi percepiti dallo sfruttamento economico di opere dell’ingegno
  • redditi diversi
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata – come i redditi percepiti dagli eredi e dai legatari.

Chi può utilizzare il Modello 730 – 2014

Il Modello 730 – 2014 potrà infatti essere utilizzato da:

  • pensionati
  • lavoratori dipendenti
  • coloro che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente, come l’indennità di mobilità o l’integrazione salariale
  • soci di cooperative di produzione e lavoro, soci di cooperative agricole e di prima trasformazione dei prodotti della pesca
  • sacerdoti della Chiesa Cattolica
  • giudici costituzionali, parlamentari nazionali e  titolari di tutte le altre cariche pubbliche elettive
  • coloro che svolgono un lavoro socialmente utile
  • produttori agricoli che non presentano la dichiarazione dei sostituti di imposta
  • i contribuenti che non hanno più un datore di lavoro nel 2014, ma nel 2013 hanno percepito redditi da lavoro dipendente o da pensione o redditi assimilati.

Chi non può utilizzare il modello 730 – 2014

Il Modello 730 – 2014 non potrà invece essere utilizzato da coloro che possiedono, oltre al reddito di lavoro dipendente, anche redditi di impresa e redditi derivanti dall’esercizio di arti o professioni. Nello specifico, quindi, si tratterà delle persone che nel 2013 hanno percepito:

  • redditi di impresa
  • redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita IVA
  • redditi diversi.

Il Modello 730 – 2014 non potrà inoltre essere utilizzato da coloro che:

  • sono tenuti a presentare dichiarazione Iva, Irap o modello 770 ordinario o semplificato
  • non sono residenti in Italia nel periodo di imposta oggetto della dichiarazione oppure in quello della presentazione del modello
  • presentano la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Come e dove presentare il Modello 730 -2014

Il Modello 730 – 2014 deve essere inviato all’Agenzia delle Entrate da parte del datore di lavoro, dell’ente pensionistico, o dell’intermediario abilitato alla consegna – come i Caf e gli iscritti agli albi dei dottori commercialisti ed contabili e dei consulenti del lavoro.

Di conseguenza, il Modello 730 – 2014 può essere presentato da parte del contribuente:

  • al proprio sostituto d’imposta – cioè al proprio datore di lavoro o all’ente pensionistico
  • ai centri CAF o ai professionisti del settore contabile – dottori commercialisti, esperti contabili e consulenti del lavoro.

Come presentare il Modello 730 – 2014 al sostituto d’imposta

Nel caso in cui si decida di presentare il Modello 730 – 2014 al sostituto d’imposta, il contribuente deve presentare il modello 730 già compilato e la busta contenente il modello 730-1, relativo alla scelta per la destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’Irpef.

La scheda in questione deve essere consegnata anche se non è stata espressa alcuna preferenza e deve essere comunque consegnata completa del proprio codice fiscale e dei propri dati anagrafici.

Per quanto riguarda infine la documentazione, questa non deve essere consegnata ma solo conservata.

Come presentare il Modello 730 – 2014 al Caf o al professionista abilitato

Nel caso in cui invece si decida di presentare il Modello 730 – 2014 ad un centro Caf o ad un professionista abilitato, il contribuente deve analogamente presentare il modello 730 già compilato e la busta contenente il modello 730-1, relativo alla scelta per la destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’Irpef.

La scheda in questione deve essere consegnata anche se non è stata espressa alcuna preferenza e deve essere comunque consegnata completa del proprio codice fiscale e dei propri dati anagrafici.

Per quanto riguarda infine la documentazione, questa non deve essere consegnata ma solo conservata.

Quando presentare il Modello 730 – 2014

Il Modello 730 -2014 deve essere presento:

  • entro il 30 aprile 2014 al proprio datore di lavoro o ente pensionistico – sostituto di imposta
  • entro il 31 maggio 2014 ad un CAF – Centro di assistenza fiscale – o ad un professionista abilitato.

Di conseguenza, al contribuente dovrà essere presentata:

  • la copia della dichiarazione e il modello 730-3 con l’indicazione dei rimborsi e delle trattenute effettuate da parte del datore o dell’ente pensionistico entro il 31 maggio 201
  • la copia della dichiarazione e il modello 730-3 con l’indicazione dei rimborsi e delle trattenute effettuate da parte del Caf o del professionista abilitato entro il 17 giugno 2014.

Da questo post potrete inoltre anche  scaricare il Modello 730 – 2014 ufficiale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate e le relative Istruzioni per la compilazione.

Scarica i moduli

 

Tags:

Lascia una risposta