Nuovo piano per salvare l’Europa dalla crisi

4 giugno 2012 12:100 commenti

Secondo quanto riferito dal quotidiano La Repubblica, nel corso del summit che si terrà alla fine di giugno i vertici dei paesi membri dell’Unione europea discuteranno di un nuovo piano per salvare l’Europa insieme al Consiglio europeo, alla Commissione europea e alla Banca centrale europea. Più nel dettaglio, il piano “segreto” attualmente in fase di negoziazione si baserebbe su quattro pilastri, ovvero:

COME INVESTIRE NELLE COMMODITIES

maggiore controllo sui bilanci nazionali attraverso un’unione fiscale oltre che monetaria, circostanza considerata indispensabile per il via libera delle Germania ai cosiddetti Eurobond, attraverso i quali i rischi sul debito verrebbero condivisi a livello europeo;

vigilanza a livello europeo sulle banche attraverso apposito sistema di controllo e monitoraggio, che comporterà quindi l’introduzione di imposte sulle transazioni e l’istituzione di un fondo europeo di Garanzia per le banche in difficoltà;

politica finanziaria, fiscale, estera e di difesa comune, attraverso un rafforzamento dei poteri dell’Europarlamento a discapito della sovranità degli Stati membri;


riforme dei sistemi sociali per un welfare uniforme, un obiettivo che sarà perseguito previo aumento della competitività delle singole economie.

FONDO SALVA STATI AMPLIATO A 800 MILIARDI

Tra gli ostacoli maggiori all’effettiva realizzazione di questo piano figura senza dubbio l’opposizione della Germania, soprattutto riguardo agli Eurobond, in quanto difficilmente il paese accetterà di pagare un’imposta sulle transazioni per garantire il salvataggio delle banche dei paesi in difficoltà.  Un camino in salita, dunque, tuttavia il nuovo piano al momento appare come l’unica possibilità valida per far uscire l’Europa dalla crisi.

AGGIORNAMENTO ORE 14:30
La portavoce della Commissione europea, Pia Ahrenkilde, ha smentito le indiscrezioni di stampa circolate nel corso delle ultime ore, secondo cui vertici di Ue, Bce ed Eurogruppo starebbero lavorando ad un piano segreto per salvare l’Europa. La portavoce dell’esecutivo di Bruxelles ha spiegato che nel corso del vertice dello scorso 23 maggio i leader dei 27 paesi membri hanno dato mandato al presidente della Commissione europea Barroso ed al presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy,  di “approfondire il lavoro” per rafforzare l’Unione economica e monetaria, collaborando insieme al presidente della Bce Mario Draghi e al presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker.






Tags:

Lascia una risposta