Nuovo record debito pubblico

15 marzo 2013 14:140 commenti

Il debito pubblico oltrepassa nuovamente i 2.000 miliardi e fa registrare un nuovo record assoluto (e negativo) a gennaio 2013, portandosi a 2.022,7 miliardi.

> Tasso di risparmio delle famiglie italiane in calo

Si evince, pertanto, un aumento di 34 miliardi in confronto al mese dicembre, provocato soprattutto dal contributo al Fondo Salva Stati.

Il bollettino di Via Nazionale

A fornire i dati è il tradizionale bollettino rilasciato dalla Banca d’Italia. Al suo interno si registra anche l’incremento delle entrate tributarie.


Il fisco ha guadagnato a gennaio 27 miliardi, il 2,3% in più (0,6 miliardi) in confronto a gennaio 2012, anche se, come sottolineano gli economisti da Bankitalia, per i dati di gennaio c’è da tenere in conto una disomogeneità nei tempi e nelle procedure di contabilizzazione di determinate entrate.

Al pari dell’Italia, anche la Spagna fa i conti con il debito pubblico. Non giungono buone notizie dall’agenzia di rating Ficth, neanche per quanto concerne il Pil degli Usa.

Tornando al discorso del debito, nel primo mese del 2013 il supporto degli Stati afferenti all’area dell’euro in difficoltà (parliamo della quota di competenza dell’Italia dei prestiti erogati dall’Efsf) è stato uguale a 0,4 miliardi :complessivamente il contributo dell’Italia al Fondo nato per contrastare la crisi del debito in Europa ha raggiunto i 43 miliardi.






Tags:

Lascia una risposta