Home / economia / Nuovo tentativo di Obama per trovare l’accordo sul “Fiscal Cliff”

Nuovo tentativo di Obama per trovare l’accordo sul “Fiscal Cliff”

 

Il Presidente degli Stati Uniti Obama ha interrotto le sue vacanze ed è tornato alla Casa Bianca per cercare di trovare un accordo sul “Fiscal Cliff” ed evitare l’aumento delle tasse generale che condizionerebbe soprattutto le classi sociali più povere. È necesario trovare un accordo entro il 31 Dicembre, in quanto dal primo di Gennaio scadono una serie di agevolazioni fiscali.

> Negli Stati Uniti sul “Fiscal Cliff” è scontro

Obama è quindi impegnato a trovare un accordo per evitare che la situazioni diventi problematica e per il 30 dicembre è stata convocata la sessione straordinaria della Camera dei rappresentanti.

Il Presidente americano invierà al Congresso un nuovo piano per trovare un accordo ed evitare il “Fiscal Cliff”. È l’’ultimo tentativo per evitare il baratro fiscale. Dopo si aprirebbero tempi duri per le classi sociali meno abbienti, e questo Obama vorrebbe scongiurarlo.

> Salta l’accordo sul “Fiscal Cliff”

La situazione al Congresso non è facile e l’accordo non è certo che si trovi. Dopo lo scontro fra il leader democratico al Senato Harry Reid e i repubblicani la situazione è stagnata. Il rischio in particolare è che se non si troverà un’intesa circa due milioni di americani rischiano di restare senza sussidi di disoccupazione e la tassa sui salari aumenterebbe di due punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *